Come Costruire un Forno Solare Parabolico


solare eolicoForno Solare Parabolico: Come costruirlo



come costruire un forno solare parabolico


Ben trovati in questa pagina informativa di Mppt Solar. In questa pagina vi insegneremo come costruire un innovativo forno in grado di cucinare pietanze e bollire l'acqua usando semplicemente l'energia del sole, energia pulita, silenziosa e gratuita. Questo forno solare sarà molto utile per tutti coloro che amano la natura e amano viaggiare, sentendosi liberi di poter cucinare dovunque, senza preoccupazioni. Vi spiegheremo i materiali necessari alla costruzione, come realizzare una corretta progettazione, i vari tipi di forni solari che si possono trovare in commercio e quali sono i vantaggi e gli svantaggi di questa tecnologia costruttiva.



Cos'è un forno solare parabolico?

Il forno solare parabolico è un tipo di forno solare particolarmente efficiente composto da una parabola classica o da una parabola offset (l'angolo di offset è di circa 20-25 gradi), ricoperta da uno strato di materiale altamente riflettente che permette di concentrare i raggi solari in un solo punto, chiamato fuoco della parabola. In questo punto si generano temperature molto elevate. Questa capacità di concentrare i raggi solari in un solo punto è la principale differenza tra il forno solare parabolico e gli altri tipi di forni solari. Più piccolo è il punto di fuoco e maggiore è la concentrazione di energia solare. Con un forno solare parabolico è possibile cucinare cibo nello stesso tempo in cui viene cucinato mediante un forno tradizionale. I forni solari parabolici sono considerati una delle migliori alternative per la cucina all'aperto e nei campeggi in quanto non richiedono fuoco, legna o bombole del gas e offrono tempi di cottura molto veloci.

Costruire un forno solare parabolico, in realtà, non è così difficile come può sembrare. L'importante è comprendere bene le prime regole basi di una buona progettazione. Ci sono molti forni solari in uso oggi, tra cui i più famosi sono il Sun Oven, lo Sports Solar Oven, ed il Cookit. In ogni modo essi sono costituiti da scatole e, per cucinare, sfruttano l'effetto "serra" che si genera all'interno della scatola. Sono abbastanza rari i modelli di forni solari che hanno come forma una parabola e questi modelli li troviamo, normalmente, a prezzi abbastanza elevati (come per esempio il modello SK-14). Il modello a scatola, chiamato box solar cooker, è molto semplice da realizzare ed è composto da una scatola di cartone o di legno ricoperta internamente da pannelli riflettenti e chiusa da un pannello di vetro il quale intrappola l'aria calda all'interno della scatola.



I tre più diffusi modelli di forno solare

modelli di forni solari


Perchè costruire un forno solare parabolico?

Costruire un forno solare parabolico vi darà molti vantaggi rispetto agli altri tipi di forno solare. In primo luogo vi offrirà alte temperature in brevissimo tempo. Ricorda, più piccolo e concentrato è il fuoco della parabola e più alta è la temperatura di cottura. L'acqua può essere bollita in pochi secondi usando una opportuna dimensione del forno parabolico. È bene però sapere che a causa dell'elevata precisione richiesta nella produzione dei forni parabolici, un punto di fuoco molto concentrato è molto difficile da ottenere. Normalmente un forno solare tradizionale di un metro, richiede un tempo di ebollizione dell'acqua di due ore, mentre con un forno solare parabolico, a parità di dimensioni, il tempo può essere ridotto addirittura di dieci volte. Riassumendo, la costruzione di un forno solare parabolico assicura tempi di cottura più veloci rispetto ai tradizionali forni solari e in alcuni casi, grazie alle elevate temperature, può addirittura friggere; cosa impossibile ad un forno solare tradizionale. In ogni caso, tenete a mente che, per ottenere degli ottimi risultati, le parabole hanno bisogno di costanti regolazioni per inseguire il posizionamento del sole.



Come costruire un forno solare parabolico?

Per costruire un forno solare parabolico sono disponibili diversi metodi. Il metodo più semplice ed immediato è quello di usare la parabola di un'antenna satellitare. Una volta che si ha a disposizione la parabola, dobbiamo ricoprire la sua superficie con del materiale altamente riflettente come per esempio fogli di alluminio, o ancora meglio il mylar (quest'ultimo può riflettere addirittura il 98% dei raggi solari ed è usato spesso nel giardinaggio).




Dopo molte ricerche ed innumerevoli prove sulla parabola e sul sistema di cottura parabolico, si è arrivati alle seguenti conclusioni:


1) Prima di tutto, dobbiamo calcolare le dimensioni della parabola che vogliamo costruire, in base ai nostri bisogni e necessità. Come regola generale, ogni metro quadrato di superficie riflettente equivale ad un 1kW di potenza solare. Questa non è la regola propriamente adatta ad un parabolide ma è comunque attendibile ai fini dei calcoli. Una parabola con un diametro di un metro, che è stata progettata con una forma perfetta e con materiale altamente riflettente, fornirà una quantità di calore in grado di bollire un litro d'acqua in pochi minuti. Per il calcolo delle dimensioni e del punto focale della parabola, scaricate ed usate questo fantastico programma gratuito: Parabola Calculator.


2) 800W o più di potenza solare è sufficiente per cucinare il cibo.


3) Stabilire il punto focale della parabola. Supponiamo che stai costruendo una parabola avente diametro di un metro ed altezza di 30 centimetri. In questo caso, il punto focale adatto è di circa 20 centimetri come nella Figura 1 qui sotto.



Corretto posizionamento del punto focale del forno solare parabolico


4) La Figura 2 mostra invece il punto focale posizionato a 25 centimetri. Esso non produrrebbe lo stesso risultato del punto focale posizionato a 20 centimetri. Con il recipiente per la cottura, posizionato in un punto focale di circa un terzo più sotto della parte superiore della parabola, assicura una protezione sufficiente dal vento, nonchè un'area in cui il calore viene "catturato" e mantenuto. La figura presente nella parte introduttiva di questa pagina, mostra uno dei primi modelli di forno solare parabolico che Mppt Solar ha costruito. Nota la profondità del recipiente di cottura, in relazione alla parabola reale. Questo forno ha raggiunto temperature superiori a 150°C (80 centimetri di diametro). L'ultimo modello che abbiamo realizzato è più leggero (facile da trasportare in ogni zaino), più robusto e più potente.


5) È inoltre importante scegliere il giusto recipiente per la cottura. Deve essere di colore scuro in modo da assorbire meglio il calore del sole e deve essere collocato nella posizione corretta, cioè al centro del punto focale. Inoltre deve essere orientato al sole e collocato su un piccolo appoggio fissato nel punto focale del forno solare parabolico.


6) I forni solari parabolici possono lavorare tra i 60 e 90 minuti senza bisogno di regolazione. Se trovate che il cibo non è ancora cotto o che avete un'altra pentola da mettere sotto il fuoco della parabola, allora potete accorciare i tempi, regolando semplicemente la posizione della parabola rispetto al sole ogni 15-20 minuti. Una nota finale. Se il punto focale è troppo basso come nella parabola illustrata nella Figura 3, i raggi del sole 'rimbalzano' sulla parte superiore e sui lati del recipiente per la cottura, e non da sotto come deve essere.


Posizionamento errato del punto focale della parabola


7) La Figura 4 invece mostra l'opposto di una parabola profonda. Questo design è praticabile quando si ha a disposizione una parabola con un diametro relativamente grande. Fattori quali il vento e l'isolamento del recipiente di cottura devono essere presi in considerazione per questo progetto audace. Molte parabole satellitari hanno un punto focale appena fuori la profondità del piatto (offset). Ciò è dovuto alla facilità di fabbricazione e della soglia ottimale per catturare le bande di frequenza.



Materiali adatti per la costruzione del forno solare parabolico:

•   Vinile riflettente cromato: è un materiale altamente riflettente, che dispone anche di un lato adesivo.

•   Alluminio anodizzato o specchi (soluzione costosa).

•   Mylar: è utilizzato spesso nelle serre per aumentarne la luminosità interna.

•   Fogli di alluminio: soluzione economica e pratica, ma le pieghe e le bolle che si formano possono svolgere un ruolo decisivo nel funzionamento. La lamina è un ottimo punto di partenza, in quanto è a buon mercato e facilmente reperibile.



Ecco, ora avete imparato cos'è un forno solare parabolico, avete conosciuto le varie differenze tra i modelli di forni solari, avete appreso le principali nozioni necessarie per una buona progettazione e tanti utili e pratici suggerimenti e consigli per iniziare con successo a costruire il vostro personale forno solare parabolico.
Allora, cosa stai aspettando... Buona costruzione! :-)


Scopri anche tu i meravigliosi vantaggi che l'energia fotovoltaica/eolica ci mette a disposizione:


1 energia gratuita

2 energia pulita ed inesauribile

3 energia accessibile da tutto il mondo

4 energia disponibile anche di notte grazie alla possibilità di immagazzinarla in batterie.


Ti sono state utili queste informazioni?
Tieniamoci in contatto tramite la Eco-Newsletter oppure via Facebook!  

    Eco-Newsletter  

    Facebook